broker trading

Broker trading: cos’è e come diventarlo

broker trading

Il broker trading è un professionista che si occupa di effettuare operazioni di acquisto e vendita di valute o altri titolo per conto degli investitori, al fine di far loro guadagnare dei profitti. Esso è un intermediario che mette a disposizione dei clienti le sue competenze per eseguire investimenti e occuparsi della gestione del portafoglio al fine di far loro ottenere dei profitti.

Cos’è il broker trading

Il termine broker è un termine inglese che vuol dire intermediario. Una figura che si ritrova in vari settori e che se associato a trading indica un soggetto che si occupa di investimenti sui mercati finanziari. Il broker trading per svolgere la professione con successo deve avere un’approfondita conoscenza dei mercati finanziari, delle regole e delle dinamiche che li caratterizzano, delle caratteristiche dei vari prodotti e strumenti di investimento, inoltre deve anche avere una certa propensione al rischio e soprattutto capacità di elaborare strategie di trading. Il guadagno di un broker trading dipende dalle sua abilità e dalla capacità di elaborare strategie di successo per conto dei suoi clienti. Esso ricevere delle commissioni sulla gestione dei portafogli e su ogni investimento. L’entità dei suoi redditi è strettamente collegate al numero dei clienti e al valore dei capitali che gli vengono affidati. La credibilità, affidabilità e abilità del broker sono caratteristiche imprescindibile del suo successo e della capacità di attirare sempre nuovi clienti che gli affidino le loro risorse finanziarie.

Studi e competenze per diventare broker trading

diventare broker professionistaDiventare broker trading non richiede necessariamente una laurea specifica, anche se un percorso di studio adatto è preferenziale. In particolare, una laurea in materie economiche e finanziarie, seguita da un Master in Business Administration e da corsi di formazione multidisciplinare nel settore finanziario, sarebbe il percorso migliore per svolgere con competenza la professione. La conoscenza dell’inglese e di lingue straniere è fondamentale per poter trovare rapidamente informazioni sull’andamento dei vari mercati esteri, fare previsioni corrette sulle variazioni dei prezzi e trovare investimenti remunerativi. Le competenze informatiche sono fondamentali per l’uso delle piattaforme di trading, la gestione degli ordini e delle varie attività finanziarie. La flessibilità, la capacità di problem solving e di gestire le situazioni di stress sono alla base della professione.

Il broker trading per esercitare la professione deve conoscere la struttura e il funzionamento dei mercati finanziari, saper interpretare i trend ed elaborare strategie di investimento di successo. Tutte nozioni e abilità che si possono ottenere studiando in maniera autonoma è possibile acquisire nozioni e conoscenze per poter fare l’intermediario. È importante notare che anche una laurea in matematica, diritto o scienze politiche può aiutare a diventare un broker trading, naturalmente con un’adeguata formazione e talento per gli affari.

Come diventare broker trading

Il broker deve possedere determinati requisiti morali e soprattutto un riconoscimento legale per poter operare in modo sicuro e trasparente. In particolare, in Italia, le normative europee prevedono che il broker possieda una licenza, rilasciata da Cipro (Cysec) e dalla Consob italiana. Per ottenere la licenza, bisogna sostenere un esame basato su prova scritta e una orale.

Il broker trading è colui che esegue gli ordini di acquisto e vendita dei titoli per conto dei clienti. Per operare deve rivolgersi a un broker market maker. Quest’ultimo è rappresentato dalle piattaforme che si trovano in rete, che sono in genere collegate a importanti istituti di credito e che permettono di fare le transazioni. I broker possono essere autonomi, esperti o principianti, mentre in relazione al capitale disponibile si dividono in broker di Contratti per Differenza e di opzioni binarie. Il broker trading è colui che esegue gli ordini di acquisto e vendita dei titoli per conto dei clienti. Per operare deve rivolgersi a un broker market maker. Quest’ultimo è rappresentato dalle piattaforme che si trovano in rete, che sono in genere collegate a importanti istituti di credito e che permettono di fare le transazioni. I broker possono essere autonomi, esperti o principianti, mentre in relazione al capitale disponibile si dividono in broker di Contratti per Differenza e di opzioni binarie.

Leggi anche: Come diventare un trader professionista in poco tempo



Logo

QUELLO CHE NON TI HANNO MAI DETTO SUL TRADING! SCOPRI DI PIù