organizzazione lavoro

Come organizzarsi la giornata di lavoro in maniera sinergica

organizzazione lavoro

È capitato ad ognuno di noi, molte volte ci si alza la mattina senza avere un piano di come dividerci il lavoro ed i nostri impegni. Non c’è niente di più sbagliato! Saper organizzare bene la lista delle cose da fare, le commissioni, i contatti con i clienti è il primo passo per lavorare bene e senza stress.
Bisognerebbe quindi saper gestire le nostre scadenze giornaliere e stilare una lista di quelle che sono le nostre priorità proprio perché dobbiamo rimanere nell’ottica di ottimizzare tempi e scadenze.

Un esempio di metodo efficace e immediato

Una prima cosa che potremmo fare è assegnare un valore che stabilisca una scala di priorità ad ognuna delle nostre scadenze, da quelle più importanti Che dobbiamo assolutamente portare a termine per prime, a quelle importanti ma di minor urgenza fino a quelle attività che invece non riteniamo fondamentali da portare a termine ora.

Questa lista potrebbe essere letta anche in un’altra maniera ossia dalle attività che dobbiamo finire oggi, quelle che dobbiamo completare entro una settimana e quelle invece entro un mese. Ovviamente ogni lista è personalizzabile, questi sono solo spunti che potreste prendere e modificare in base ovviamente alle vostre esigenze e necessità.
La cosa più importante non è la lista ovviamente, ma è l’esercizio che essa scaturisce, ci abitua a dare un ordine alle cose, a ragionare e riflettere in base alle reali esigenze. La mancanza di metodo invece porta solo a generare confusione e non concludere nessuna delle nostre mansioni in maniera concentrata e sensata portandoci a commettere molto probabilmente errori.
Che stiate in Smart Working da casa vostra, in sede, in cantiere o in viaggio, la cosa importante quindi è capire le attività che vorremo compiere nel lasso di tempo che abbiamo a disposizione.

Smartworking sì, ma a che prezzo?

Questo periodo difficile che abbiamo passato sicuramente ci ha insegnato a mantenere la nostra produttività anche direttamente dalle nostre case, è bene però non rendere questa nuova metodologia lavorativa in una scusa per essere meno produttivi. Parliamo ad esempio delle telefonate, in questo periodo si è fatto largamente uso di sistemi di video chiamate come Skype che hanno di fatto sostituito le riunioni. È bene però saper filtrare le telefonate per evitare di passare ore al telefono e non riuscire a concludere le nostre scadenze.
Inoltre quando lavoriamo da casa è probabile di dover fronteggiare svariate occasioni di distrazione, la TV accesa, un amico che ci viene a trovare, un coinquilino rumoroso e tantissimi altri fattori, dovremmo invece saper ricreare la nostra scrivania da lavoro in casa, isolarci a volte per poter mantenere la concentrazione necessaria per il lavoro che avremo da svolgere.

Essere sempre vincenti

Il nostro consiglio e sempre quello di tenere a mente il nostro maggior obiettivo da perseguire entro la fine della giornata. Seguire questi piccoli consigli vi può sicuramente aiutare a organizzare il lavoro, mantenere concentrazione e spirito giusto senza mai perdersi d’animo se le consegne sono imminenti e non abbiamo ancora compiuto il nostro dovere. Bisogna saper partire organizzati, suddividendo bene il lavoro per non trovarsi poi a fine giornata immersi nelle commissioni e in scadenze che difficilmente rispetteremo, rendendoci quindi stanchi e affaticati, consapevoli di aver sprecato le nostre fatiche più che a organizzarci che portare a termine i nostri lavori.