Come fare trading online, anche da casa e senza commettere errori

come fare trading online senza errori
Tabella dei Contenuti

Ti chiedi come fare trading online. In questa guida ti spiegheremo le cose fondamentali da sapere per avviarti al trading online anche partendo da zero.

Oggigiorno si sente spesso la parola Trading e per molti questo appare come un mondo sconosciuto, adatto solo a pochi; in realtà, fare trading non significa necessariamente lavorare in un ufficio all’ultimo piano di un grattacielo con vista sull’oceano, ma si può tranquillamente praticare dietro la propria scrivania, all’interno delle proprie mura domestiche.

Come fare trading online? Partiamo dalla base

La prima cosa da fare prima di passare all’azione è comprendere il significato dei termini che andremo ad approfondire.

Cos’è il trading

Etimologicamente, la parola Trading significa commercio, dunque nel concreto bisogna intendere il trading come una attività praticata da colui che commercia qualcosa. Difatti, l’attività principale di un trader è la compravendita.

Più nello specifico, colui che fa trading effettua acquisti correlati al mondo della finanza, cioè in Borsa Valori; in principio esistevano dei luoghi ad hoc dove tutti i trader si recavano per poter compiere azioni di compravendita. In realtà, tutt’ora esistono questi luoghi però, grazie all’avvento dei computer e di internet, ci si può dedicare al Trading On Line direttamente dalla propria abitazione o ovunque ci si trovi.

Cosa compra e cosa vende un Trader

Chi non conosce bene questo mondo quando sente parlare di Trading spesso si limita a pensare che il trader acquisti esclusivamente azioni; in realtà, non è cosi. Esistono quattro tipologie di articoli che si possono acquistare oppure vendere facendo trading: valute (Forex), materie prime, azioni, Bond ( ossia obbligazioni). In pratica, non si compra questa merce per ottenere un beneficio bensì essa è il mezzo attraverso il quale si ottiene il beneficio cioè il denaro.

Ad esempio, nel mercato delle materie prime i trader scambiano i materiali che vengono utilizzati dalle manifatture per realizzare altre utilità indispensabili per ogni consumatore. Alcune delle materie prime che vengono scambiate sono: grano, il mais, caffè, il petrolio, il gas, oro e via dicendo.

guida al trading online
guida al trading online

Nel mondo del trading si acquista anche del denaro, utilizzando il proprio danaro. Nel mercato italiano, ad esempio, si possono comprare dollari utilizzando gli euro o viceversa: in questo caso la valuta è la merce principale che viene acquistata. Questo mercato nel gergo del trading viene chiamato “Forex” da “Forex Exchange”.

Il più delle volte quando si parla di trading si fa riferimento al mercato delle azioni o gruppi di azioni. Dietro queste azioni si nasconde del capitale che viene fornito alle aziende per far sì che funzionino e che producano dei ricavi.
L’indice della borsa di Milano –FTSE MIB-, rappresenta ciò di cui si è parlato sopra; una sorta di canestro al cui interno vi sono le azioni delle quaranta aziende italiane più capitalizzate, ossia quelle che fruttano di più.

Tendenzialmente il loro andamento è una sorta di termometro del mercato azionario italiano nel suo complesso; sulla base del rialzo o sulla base del ribasso dell’indice FTSE MIB si capisce se l’andamento della Borsa Italiana è positivo o negativo.

Invece, il mercato delle Obbligazioni esprime i tassi d’interesse applicati ai prestiti che gli investitori effettuano a società private o agli Stati. Un trader sa che quando effettua una compravendita di obbligazioni deve tenere conto del tasso di interesse delle stesse, il quale delinea il loro valore. Se i tassi di interesse sono alti, il prezzo delle obbligazioni è basso, mentre se i tassi di interesse sono bassi, il prezzo delle obbligazioni è alto. In breve, se un valore sale, l’altro scende.

Leggi anche: Come diventare un trader professionista in poco tempo

Come fare trading online senza commettere i classici errori

In questa guida dobbiamo anche prendere in considerazione il fatto che chi parte da zero potrebbe non avere le idee chiare su come muoversi. Ecco quindi alcuni consigli utili per non commettere errori.

Farsi aiutare da un broker esperto

In primo luogo, per fare trading online è necessario aprire un conto ad hoc; questo sarà gratuito senza alcun obbligo da sottoscrivere. Lo si può aprire grazie all’aiuto di un broker finanziario oppure con altri mediatori.
La seconda azione da fare sarà quella di depositare denaro, dopodiché si potranno cominciare le operazioni.

Uso di software e piattaforme web dedicate

Una volta che si è aperto il conto per poter cominciare le operazioni è necessario appoggiarsi ad una piattaforma apposita( sul web vi è una vasta scelta), dove sarà possibile per il trader sia consultare i grafici dove viene rappresentato l’andamento del mercato finanziario, sia inoltrare gli ordini di compravendita.

Come fare trading online: esercitarsi con piattaforme demo

L’aspetto positivo nel fare Trading è che non è necessario cominciare subito investendo denaro vero, ma è possibile esercitarsi e diventare sempre più arguti aprendo su queste piattaforme un conto demo su cui poter amministrare soldi virtuali. In questa maniera non si rischia di perdere il proprio capitale e si ha più consapevolezza di cosa significhi fare trading e di come questa attività possa diventare fonte principale di reddito e sostentamento economico. L’articolo come fare trading online ti è stato utile? Condividilo con chi potrebbe averne bisogno.

Vuoi sapere di più? Clicca qui sotto.