Aumento del prezzo dei minerali

aumento dei minerali
Tabella dei Contenuti

Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un aumento dei prezzi dei minerali a causa di diverse ragioni che andremo a vedere.

Le soluzioni per far fronte a questi rialzi ci sono ed è importante capire come gestire questi aumenti in modo vantaggioso in un momento di crisi economica come quello a cui stiamo assistendo.  

Andiamo allora a vedere quanto costa questo tipo di materia prima, perché è aumentata la sua richiesta e quale soluzione ci può essere per tamponare l’aumento di questa e altre materie prime.

Aumento del costo dei minerali

La loro domanda è in crescita e va di pari passo con la richiesta di energia pulita.

Un recente rapporto della Banca Mondiale riferisce che la produzione nel mondo di grafite, cobalto, litio e altri potrebbe incrementare di un valore pari al 500% entro il 2050 e questo perché tali minerali potrebbero rivelarsi molto utili per la transizione energetica ai fini di mitigare i cambiamenti climatici.

Quindi, per soddisfare la domanda di nuove tecnologie per produrre energia pulita e sfruttare quella eolica, solare e geotermica, la richiesta del minerale sta crescendo in maniera importante.

Si stima che serviranno oltre tre miliardi di tonnellate tra minerali e metalli utili per distribuire energia eolica, geotermica e solare e per il loro stoccaggio.

Quindi prodotti come rame, cromo, molibdeno possono essere impiegati per molti tipi di tecnologie, mentre il cobalto, la grafite, il litio per un paio di tecnologie.

tipi di minerali in aumento

Il settore fotovoltaico si può servire di alluminio e, unito a quello eolico, andrebbe ad assorbire una cospicua parte di produzione del rame.

Quindi, in definitiva, qualsiasi tipo di tecnologia pulita si andrà ad utilizzare, è certo che la domanda di tale materia prima sta aumentando.

Ma a fronte di una crescente domanda, l’offerta non è in grado di soddisfarla completamente perché i Paesi di tutto il mondo non sono in grado di rendere disponibile così tanto prodotto.

Anche il riciclaggio e il riutilizzo di tali materie prime, come vedremo nel dettaglio, non sono in grado di tamponare questa forte domanda. 

Questo genera inevitabilmente un rialzo dei prezzi e una crescente competizione a livello politico e strategico tra i vari Stati, che cercano di assicurarsi un buon approvvigionamento continuativo di metalli e minerali fondamentali per la doppia trasformazione a livello energetico e digitale.

Per dare qualche dato possiamo dire che il prezzo del cobalto è cresciuto del 40% lo scorso anno (2021) e i nickel è arrivato al suo massimo storico.

Il rame è arrivato al valore di 10.000 dollari, apprezzato del 47%.

Lo zinco e il rame sono aumentati del 51%.

A seguito di questo rialzo, gli analisti prevedono un nuovo superciclo dei prezzi. 

Perché è aumentato il prezzo dei minerali

Le ragioni ed i motivi che ne hanno accresciuto il valore economico sono soprattutto da ricercarsi nella lotta ai cambiamenti climatici ma anche in altre cause.

Essendo componenti fondamentali di prodotti tecnologici, di prodotti per la transizione energetica e anche di prodotti ad uso militare come laser e radar, il fatto di assicurarsi una fornitura continua è diventata una vera e propria priorità industriale.

Vediamo.

Transizione energetica

La lotta al cambiamento climatico e la crescente concorrenza delle economie mondiali di Cina, USA e UE rendono queste terre rare e metalli molto appetibili.

Come accennato sono dei componenti fondamentali per la produzione di prodotti per il risparmio energetico come pannelli fotovoltaici, turbine eoliche e auto elettriche.

La crescente domanda e una insufficiente offerta crea un trend in crescita del loro prezzo. 

Produzione di semiconduttori

Sostanze come l’indio e il gallio sono necessarie per produrre semiconduttori, fondamentali nel mondo tecnologico.

Anche per produrre monitor o cellulari sono necessari.

A causa di alcuni fattori si è avuta una carenza di produzione e questo ha generato un incremento del prezzo.

Competizione tecnologico-industriale mondiale

La fornitura continua del minerale è una priorità strategica ed industriale che sta definendo lo scenario geopolitico.

Tutta questa richiesta non supportata da una disponibilità così alta di queste materie prime ne fa aumentare il valore commerciale.

Ripresa economica della Cina

Essendo il più grande consumatore di materie prime, la sua ripresa così veloce a livello economico ha superato i livelli pre-pandemia e aumenta le importazioni al fine di rafforzare le riserve interne.

Soluzioni

Sicuramente il riciclaggio e anche il riutilizzo dei minerali aiuteranno a soddisfare la crescente domanda ma anche nell’ipotesi che si riuscisse a riciclare il 100% le stime dicono che non sarebbe comunque sufficiente a tamponare la forte domanda.

Si sta cercando di creare un’Agenzia mineraria internazionale che orienti le industrie estrattive verso la sostenibilità ma bisognerà poi vedere se il tutto si realizzerà.

Le soluzioni sono, come spesso accade, nelle mani dei governi e dipendono principalmente da fattori politici ed economici e non possiamo dire se si troveranno mai degli accordi o quanto tempo dovrà passare per riportare i prezzi minerari a valori normali.

Quindi possiamo solamente attendere passivamente?

No, noi ti proponiamo una soluzione diversa.

CREA LA TUA SOLUZIONE!

Queste oscillazioni e aumenti di prezzo possono essere fonte di guadagno se ben gestite.

Puoi sfruttare questi rincari dei minerali andando a cavalcare l’onda delle varie tendenze di mercato e riuscire quindi a guadagnare del denaro.

Ti proponiamo di seguire i nostri percorsi formativi che potranno aiutarti ad imparare in maniera semplice ma nello stesso tempo molto accurata, i modi per investire in maniera sicura ed aumentare così i tuoi risparmi.

   

I rincari hanno dei vantaggi perché si possono sfruttare queste oscillazioni e ricavare.

Mediante simulazioni gratuite ed esercizi potrai imparare i trucchi del mercato e riuscirai a capire sempre meglio come e quando è opportuno fare investimenti.