Aumento del tabacco

aumento tabacco il prezzo sale
Tabella dei Contenuti

Aumento del tabacco: se ti stai affacciando nel mondo del trading, probabilmente stai sondando i vari mercati per capire quale può essere quello più fruttuoso. Uno dei più interessanti, ma anche dei più spinosi, è quello del tabacco che oltre alle implicazioni economiche e finanziarie, richiede anche riflessioni etiche e sociali.

Anche coloro che investono da molto tempo, quindi esperti, si chiedono se convenga investire ancora nel tabacco e sono preoccupati per le malattie causate dal fumo. 

Si stima che in questo secolo il tabacco possa provocare la morte di circa un miliardo di persone al mondo.

Oltre alle implicazioni etiche, tutt’altro che secondarie, bisogna anche considerare le ripercussioni sulla crescita economica. Meno persone significa un PIL più basso e meno capacità di spesa. 

La US Food and Drug Administration ha stimato che l’industria del tabacco crei costi sociali più alti almeno fino a 5 volte rispetto ai benefici economici, compresi i rendimenti degli investimenti, i salari, le donazioni e le imposte pagate.

Il quadro tracciato sembra piuttosto fosco, ma serve solo per fare chiarezza sul mercato del tabacco che presenta delle opportunità ma anche molte insidie.

Aumento tabacco: da cosa dipende l’aumento de prezzo?

Dopo questa ampia parentesi sul mercato del tabacco, concentriamoci sulle ragioni che hanno portato ad un aumento graduale dei prezzi del tabacco.

Le motivazioni, almeno in Italia, sono da ricercare in una serie di campagne anti-fumo come quella portata avanti dalla Fondazione Umberto Veronesi, che ha spinto sull’aumento significativo dei prezzi delle sigarette, di tabacco sciolto e dei dispositivi a tabacco riscaldato tramite la rimodulazione e l’incremento delle accise sul tabacco. L’obiettivo è scoraggiare i fumatori dall’acquistare pacchetti di sigarette, soprattutto quelli più giovani che non avendo grandi risorse fanno più fatica a sostenere questa spesa.

La misura tra l’altro è stata raggiunta in accordo con le più importanti agenzie di sanità pubblica e con il Beating Cancer Plan dell’Unione Europea, un piano per scoraggiare l’acquisto di sigarette, principalmente tra i più giovani, per ridurre il rischio di contrarre il tumore e tutte le altre malattie strettamente collegate al fumo.

Bisogna poi considerare i vertiginosi aumenti dell’elettricità e del carburante, provocati dalla guerra in Ucraina, necessari per la produzione e la distribuzione delle sigarette e del tabacco.

L’Italia tra i principali produttori di tabacco in Europa

L’Italia, in Europa, è tra i principali produttori di tabacco ed è uno dei paesi dove le politiche collegate al tabacco sono maggiormente esposte all’interferenza dell’industria. Aspetti da considerare per chi sta pensando di investire in tabacco, un mercato che richiede una profonda conoscenza del settore per muoversi nella direzione giusta e senza passi troppo avventati.

Nonostante gli aspetti negativi precedentemente elencati, va evidenziato che la stessa industria del tabacco almeno in parte ha riconosciuto il danno delle sigarette tradizionali e ha quindi introdotto prodotti “light”, come le sigarette elettroniche meno dannose per l’ambiente perché evitano la combustione.

L’industria del tabacco, ponendosi essa stessa come “mitigatore del rischio”, ha in parte ripulito la sua immagine guadagnandosi il benestare della politica che ha adottato misure per favorire la ripresa della tabacchicoltura, ma in un’ottica più ecosostenibile e rispettosa dell’ambiente e dei diritti umani che puntano sull’economia reale e che premiano le imprese e gli Stati che seguono pratiche virtuose.

Aumento tabacco: conviene ancora investire?

Alla luce di quanto detto finora, conviene investire nel tabacco? Come hai avuto modo di capire la situazione è piuttosto complessa. I vecchi investitori stanno decidendo di uscire, mentre nuovi investitori ritengono invece che proprio ora sia il momento di muoversi per le politiche “mediatrici del rischio” proposte dalla stessa industria del tabacco.

La verità è che bisogna analizzare il mercato a 360°, per capire esattamente se e quando muoversi e con i giusti strumenti. Per saperne di più puoi seguire i nostri video-corsi che, oltre a spiegarti le differenti dinamiche di un mercato così complesso come quello del tabacco, ti danno l’opportunità di simulare operazione e investimenti con soldi finti e quindi senza alcun rischio.